Valutiamo e compriamo diamanti

Come viene valutato un diamante

La valutazione di un diamante, così come quella di una qualsiasi altra pietra preziosa, non può avvenire in modo arbitrario ma deve seguire dei criteri ben precisi, rigidi e predeterminati. Grazie all’esistenza di queste regole, acquirenti e venditori possono capire di che tipo di diamante si stra trattando, valutandone l’effettivo valore.
I diamanti vengono esaminati e valutati tenendo in considerazione quattro fattori distintivi, che sono le cosiddette 4C:

Carat, e cioè il peso della pietra che si misura in carati (un carato equivale a 0,2 grammi);

Colour, il colore della pietra, tale per cui più una gemma è trasparente e incolore e più questa sarà considerata pura (la scala di valutazione parte dalla “D” – purezza eccezionale – fino ad arrivare alla “Z” che identifica le pietre di colore giallo chiaro);

Clarity o purezza del diamante identifica una classificazione che include le dimensioni e la quantità delle impurità in esso presenti, utilizzando un sistema che si avvale di una lente a dieci ingrandimenti per meglio etichettarle;

Cut è cioè il taglio dato alla gemma preziosa, suddividendone la qualità in categorie che ne valutano la simmetria e la perfezione delle proporzioni.

La valutazione di un diamante usato 

Per vendere un diamante, è importante rivolgersi esclusivamente a professionisti del settore che siano seri e affidabili, cioè a strutture certificate in grado di applicare le regole appena descritte in modo rigoroso.

La valutazione di un diamante usato, nello specifico, necessita di un’attenzione particolare in modo tale che non rischi di ottenere una quotazione errata, spesso inferiore al reale valore della gemma. La compravendita dell’usato, infatti, deve seguire dei criteri che che non valutano esclusivamente i fattori utilizzati per i diamanti nuovi, ma anche elementi unici da analizzare singolarmente. È importante valutarne le condizioni di utilizzo, così come la presenza di eventuali danni dovuti al passare del tempo; ciò significa che due diamanti aventi la stessa caratura, così come lo stesso taglio o colore potrebbero ottenere una quotazione diversa sulla base di queste e di molte altre variabili in gioco.

Diventato ormai un punto di riferimento per chiunque abbia la necessità di vendere e/o acquistare pietre preziose, IGR Diamanti Roma è un laboratorio specializzato nella valutazione del nuovo e dell’usato. IGR si avvale di tecnologie all’avanguardia, al fine di fornire ai propri clienti una quotazione del diamante che sia quanto più possibile realistica e in linea con il mercato.

A chi rivolgersi per ottenere la giusta quotazione

Una tecnica spesso utilizzata per migliorare una quotazione scadente, potrebbe essere quella di dare al diamante un nuovo taglio che sia in linea con le tendenze attuali, nel rispetto di tutti i criteri di simmetria e precisione necessari.
Dal momento che le operazioni di taglio sono piuttosto delicate, si consiglia sempre di affidarsi a specialisti del settore in strutture certificate, altrimenti si può correre il rischio di danneggiare in modo irreparabile la pietra.

IGR Diamanti Roma, con sede in zona san Giovanni, nasce con l’intento specifico di fornire alla clientela un servizio completo e approfondito di analisi gemmologica, diventando un supporto indispensabile per chiunque voglia sia interessato a ottenere una giusta valutazione delle proprie pietre preziose.
In questo caso si parla di un laboratorio che non si limita a svolgere un lavoro di compro diamante, ma, piuttosto di una realtà in grado di fornire un pacchetto completo.
I tecnici di IGR eseguono una perizia del diamante completa, così da ottenere una stima quanto più precisa dello stato della gemma, sia in fase di vendita che di acquisto.

L’importanza della certificazione del diamante

Una questione rilevante per tutti i potenziali clienti interessati all’acquisto di un diamante, è importante specificare che questo tipo di pietre preziose, oltre alla garanzia di acquisto, deve essere in possesso del certificato gemmologico.
La garanzia è solitamente rilasciata dalla gioielleria che ha venduto il diamante e non riguarda le caratteristiche specifiche della gemma, mentre il certificato gemmologico include una sua puntuale descrizione e deve essere redatto da un gemmologo professionista. Si tratta, infatti, della carta d’identità del diamante e ne riassume tutte le principali caratteristiche, diventando uno strumento estremamente utile in fase di valutazione.
IGR Diamanti Roma si avvale di professionisti iscritti all’ordine, per cui in grado di fornire questo genere di certificati che, come detto, diventano indispensabili nella compravendita dei diamanti.
Per quanto sia comunque possibile vendere diamanti privi di certificato, i diamanti certificati vengono favoriti nelle trattative di compravendita, in quanto accompagnati da un documento ufficiale che ne certifica il reale valore.

Ecco perché, al fine di non rischiare di rallentare una compravendita, è preferibile rivolgersi preventivamente agli specialisti IGR, in modo da ottenere il certificato gemmologico della pietra che si desidera vendere.
Inoltre, se finalizzata alla vendita, IGR Diamanti Roma offre sempre una valutazione gratuita della gemma, mentre per tutti gli altri casi esiste un servizio dedicato.
Non aspettare oltre, rivolgiti direttamente alla sede IGR di Roma, in Via Appia Nuova 138 oppure chiama il numero verde 800.030.137 per qualsiasi informazione.