Anello con diamante, modello solitario

Sono ancora tante le coppie che considerano il matrimonio come un legame indissolubile e come un momento importante nel percorso di vita di due persone che si amano. Di conseguenza, i ragazzi che decidono di donare un anello di fidanzamento con diamante continuano ad aver bisogno di un aiuto concreto per fare la scelta migliore e che renda felice la futura sposa. I fidanzati che possono optare per un gioiello di famiglia, dall’indubbio valore affettivo, sono davvero pochi e la maggior parte si rivolge alle gioiellerie per acquistare l’anello con diamante giusto. Prima di selezionare il negozio o il laboratorio migliore è importante valutare alcuni aspetti, quali: il budget, lo stile della fidanzata e la tipologia di anello solitario.

Anello solitario con diamante: non è solo una questione di budget

Quando il futuro sposo si reca a comprare l’anello di fidanzamento con diamante deve avere un’idea precisa del budget disponibile, così da evitare di farsi condizionare dai gioiellieri. Non sempre infatti si trovano professionisti onesti, spinti dal desiderio di aiutare e accontentare il cliente. In linea generale, la regola base è spendere una cifra equivalente a circa due mensilità dello stipendio. Come sempre però, tra ciò che ci si prefissa e la realtà la situazione può essere molto diversa; infatti, se l’intento è donare alla compagna un anello con un diamante di una certa grandezza è probabile che le due mensilità del salario non siano sufficienti. In tale situazione è necessario ricorrere a delle soluzioni alternative.

Rivolgendosi a Diamanti Anversa, gioielleria di Roma, il fidanzato potrà acquistare un gioiello di alta qualità a un costo molto più basso rispetto a quello delle solite gioiellerie. Tutto ciò è possibile poiché il laboratorio crea gli anelli con diamante partendo dalla materia prima e facendo pagare a clienti solo il costo reale del diamante certificato. Un altro suggerimento per risparmiare un po’ è giocare sulla scelta del metallo della montatura, optando per l’oro bianco invece del platino.

Scegliere l’anello di fidanzamento con diamante senza deludere la fidanzata

Nella maggior parte delle gioiellerie un uomo si troverà di fronte all’imbarazzo della scelta: dall’anello solitario modello Tiffany al gioiello con una lavorazione più moderna fino all’anello particolare con delle lavorazioni elaborate. Per evitare di farsi prendere dal panico, il futuro sposo può attuare alcune semplici strategie, come: prestare attenzione ai gioielli che indossa di solito la compagna; farsi accompagnare da qualcuno che conosce la futura sposa e rivolgersi a una gioielleria di professionisti.

Se il fidanzato riesce a individuare che tipo di stile preferisce la ragazza è già un buon punto di partenza: la fidanzata indossa di più semplici gioielli in argento oppure monili più appariscenti ed elaborati? Preferisce l’oro bianco o l’oro giallo? In secondo luogo, chiedere l’aiuto di un parente o di un amico in comune può essere una buona idea, così da poter contare su un secondo parere.

Infine, affidarsi all’esperienza di un team di gemmologi esperti è la soluzione migliore, soprattutto se si vuole rendere unico il gioiello, optando per una personalizzazione dell’anello con diamante.
Richiedendo una consulenza di persona oppure online, il laboratorio Diamanti Anversa di Roma, sarà in grado di realizzare l’anello che nemmeno la futura sposa è consapevole di desiderare.

Anello solitario: quale modello scegliere?

Una volta individuati lo stile e i desideri della futura sposa, grazie all’aiuto dei professionisti di Diamanti Anversa, lo sposo non dovrebbe avere molte difficoltà nello scegliere la tipologia di gioiello migliore. Tra i più apprezzati ci sono l’anello solitario modello Valentino, il Cartier e il Tiffany. Una donna di classe e amante della tradizione non può non apprezzare il modello Valentino, anello in oro bianco 18 kt. Nonostante sia un gioiello classico, ha un design dai toni decisi, che coniuga l’eleganza classica alle linee più moderne.

Se la futura sposa è una donna attenta alla moda e ha una passione per le icone di bellezza e le celebrità dei tempi passati, il gioiello giusto per lei potrebbe essere l’anello solitario modello Cartier, monile in oro giallo 18 kt, oro bianco o platino, caratterizzato da un diamante incastonato in una montatura a quattro griffe, arricchito da un pavè di diamanti posti sui lati della pietra preziosa.

Infine, un’altra tipologia molto richiesta è l’anello solitario modello Tiffany, un classico della gioielleria e il più famoso al mondo da quasi 150 anni. Si tratta di un gioiello in oro bianco con un diamante dal taglio brillante, incastonato in una montatura a sei griffe quasi invisibile. La protagonista dell’anello è la pietra preziosa.

In tutti i casi, rivolgendosi a Diamanti Anversa di Roma, il fidanzato potrà sempre richiedere degli anelli solitari con diamanti unici e personalizzati, sulla base dei gusti della sposa. Grazie al servizio di progettazione in CAD, i gemmologi esperti potranno modificare il gioiello sotto indicazione del futuro sposo, che avrà l’opportunità di visionare il rendering del solitario con diamante in anteprima.